fbpx

Depilazione : tutti i metodi e gli errori da evitare

Indice dell' Articolo...

Strumenti per la depilazione

Depilazione

La depilazione femminile, oggi, è una pratica ampiamente diffusa. E’ stimato, in effetti, che oltre il 90% delle donne sia solita estirpare i peli di troppo.

Benché sia lecito pensare che il fenomeno sia esploso in relazione alle recenti mutazioni di tessuto sociale che hanno investito la nostra società, non dobbiamo dimenticare che le radici di tale consuetudine affondano molto lontano nel tempo.

La storia, ci, racconta che le donne  fossero solite epilare la peluria in eccesso fin dall’antichità; appare probabile che le popolazioni greche, romane ed egizie considerassero l’assenza di peli come sinonimo di un rango sociale elevato.
Le Pinzette e i rasoi sono strumenti assai più antichi di quanto possiamo ritenere possibile; pensare che già la regina Cleopatra fosse solita depilarsi con una miscela realizzata con zucchero e miele ci fa riflettere su quanto poco sia cambiato il genere femminile.

Naturalmente, ci sono state epoche buie; dove per molto tempo e troppo coperte, le donne hanno ritenuto inutile la depilazione (salvo quella delle sopracciglia o del labbro superiore) e fu soltanto con la rivoluzione sociale degli anni Sessanta che, nel mondo occidentale, prese piede la pelle liscia fino a diventare una vera e propria mania verso la depilazione integrale.

La depilazione è un settore dell’industria della bellezza e della cosmesi in continua evoluzione e di grande interesse. 
Ai nostri giorni, in effetti, sono molteplici le opportunità a disposizione delle donne (e non solo) ed i metodi atti a raggiungere una perfetta depilazione sono numerosi.

Cerchiamo, allora, di scoprire qualche segreto in più per ottenere un risultato accurato e duraturo nel tempo affrontando le varie tecniche di depilazione eseguibili sia artigianalmente che avvalendosi del supporto di un professionista del settore.

Depilarsi con rasoio

La lametta è un grande classico per l’epilazione femminile e maschile. Veloce, pratico e poco costoso, il rasoio è un alleato prezioso per risolvere rapidamente il problema dei peli superflui.

Nonostante siano in molti ad utilizzare questo metodo depilatorio, sono altrettanto numerosi i detrattori della tecnica ritenuta, a ragione, un sistema parziale di risoluzione del problema.

Il rasoio, in effetti, non permette l’estirpazione del pelo alla radice, ma consente esclusivamente di tagliarlo alla base non eliminando il bulbo pilifero.

Per situazioni di emergenza la lametta rimane comunque la soluzione più gettonata. Nonostante possa sembrare una pratica banale ed intuitiva anche questo metodo di rimozione del pelo necessita di qualche piccolo accorgimento.

Come Scegliere il rasoio adeguato

Utilizzare per la depilazione il rasoio comunemente usato dal proprio compagno potrebbe non essere una buona idea.
Oltre a considerazioni prettamente igieniche, infatti, è bene considerare che lo strumento non è del tutto appropriato per le esigenze femminili.

Nell’incertezza è bene scegliere un rasoio multi lama in modo da ottenere una depilazione accurata.

Uno strumento a lama singola, infatti, richiede un maggior numero di passate per ottenere un buon risultato con il rischio, però, di irritare notevolmente la pelle.
Il mercato propone, una vasta gamma di prodotti destinati alla donna; alcuni di essi prevedono impugnature ergonomiche particolarmente apprezzabili per raggiungere anche gli angoli più difficili.

Una volta utilizzato il rasoio, inoltre, è bene conservarlo con cura.

Lo strumento non va abbandonato bagnato nella doccia, ma va accuratamente asciugato e riposto con la propria testina per mantenerne l’integrità.
È consigliabile sostituire il rasoio abbastanza spesso; con l’utilizzo, infatti, le lame perdono la loro capacità di tagliare il pelo rendendo necessario un uso più massiccio dello strumento con il rischio di procurarsi piccoli taglietti.


Come Prendersi cura della pelle

Prima di procedere alla depilazione vera e propria è opportuno prendersi cura della propria pelle. 
È consigliabile esfoliare la superficie da depilare utilizzando uno scrub delicato, ma idoneo a rimuovere le cellule morte in superficie.

Il processo di esfoliazione, infatti, permette un taglio dei peli più accurato e previene la comparsa dei peli incarniti.

Al termine della depilazione, invece, è consigliabile idratare e nutrire profondamente la pelle utilizzando un prodotto specifico primo di alcool o di profumi eccessivi, ma ricco di principi attivi ad effetto lenitivo e anti rossore.

Come Eseguire una depilazione perfetta

Non è opportuno depilarsi con la pelle asciutta poiché il rischio di irritazione è dietro l’angolo.

È consigliabile utilizzare una schiuma da barba oppure un sapone delicato da emulsionare sulla cute umida per poi procedere con la rasatura vera e propria.

La fretta è spesso cattiva consigliera; per questo motivo è meglio radersi nel senso di direzione del pelo e lasciare soltanto per i ritocchi finali il contropelo.
Vi suggeriamo, inoltre, di depilarvi con calma e cautela prediligendo le ore serali.

Il contatto post depilazione con le lenzuola sarà senza dubbio più delicato di quello con i jeans e la pelle ve ne sarà grata.

Non è opportuno, invece, depilarvi nella vasca da bagno, ma è preferibile farlo sotto la doccia dove il vapore aiuterà l’apertura dei pori senza sottoporre le gambe ad un ammollo sconsiderato che potrebbe gonfiarle.

Depilatevi il giusto e senza eccessi; radersi tutti i giorni non soltanto non serve, ma potrebbe essere deleterio per la vostra pelle.

I saponi per la depilazione

L’epilazione che utilizza come coadiuvante un sapone (o una crema) depilatoria è una tecnica indolore, economica e, generalmente, priva di effetti collaterali significativi.
Si tratta di una depilazione che si basa su un principio chimico; i saponi depilatori, infatti, contengono al loro interno una sostanza chiamata acido tioglicolico, che agisce rompendo il legame chimico che salda il pelo al suo follicolo.

Come Depilarsi usando un sapone depilatorio?

La procedura è semplice e intuitiva.

È sufficiente stendere con un’apposita spatola il prodotto sull’area da depilare, aspettare il tempo necessario affinché il sapone possa agire, procedere con la rimozione del prodotto e risciacquare abbondantemente.

Pro e contro di un sapone depilatorio

In primo luogo bisogna sfatare un luogo comune: la crema depilatoria non incide sulla struttura del pelo.

Usare tale metodo chimico, infatti, non irrobustisce e non infoltisce il pelo poiché lo elimina senza toccare il bulbo pilifero.
Le creme depilatorie, inoltre, sono rapide e poco costose, ma sono, solitamente, sgradevoli all’olfatto e possono indurre reazioni allergiche di varia natura.
E’ consigliabile, dunque, stendere preventivamente una piccola dose di prodotto per testare che sia realmente anallergico e passare,

solo in un secondo momento, al trattamento vero e proprio con la consapevolezza, però, che sarà da ripetere dopo qualche settimana. 
Per avere sempre una pelle liscia e perfetta, infatti, sarà necessario intervenire ogni due o tre settimane in base al tempo di ricrescita del pelo.

Depilazione laser

Insieme alla luce pulsata, la depilazione mediante laser rappresenta l’avanguardia dei trattamenti disponibili nella lotta ai peli superflui.
Il laser agisce direttamente sul bulbo pilifero; il raggio, infatti, colpisce la melanina contenuta nella radice del pelo che si riscalda e distrugge il follicolo pilifero che non è più in grado di produrre il pelo.

Pro e contro della depilazione laser

La tecnica di epilazione tramite laser garantisce buoni risultati, ma è lunga e costosa.

Per raggiungere l’effetto sperato sono necessarie più sedute eseguite da un professionista del settore ognuna delle quali prevede un impegno economico piuttosto significativo.
La depilazione laser non è troppo dolorosa (anche se può indurre un senso di fastidio generalizzato) ma non è adatta a tutti i tipi di peli.
Questa tecnica, infatti, è perfetta su peli fortemente pigmentati (neri), ma non serve sulla peluria rada, bionda, rossa o comunque priva di melanina.
La depilazione laser deve essere eseguita su pelli prive di irritazioni e non abbronzate; per questo motivo va iniziata durante il periodo invernale.
Benché sia considerato come un trattamento di rimozione definitiva del pelo, il laser non elimina completamente il pelo anche se lo dirada ed indebolisce sensibilmente.

Depilarsi l’ inguine

La zona relativa alle parti intime è un grande classico dell’epilazione moderna.

Benché ci si possa sbizzarrire con il grado di sgambatura fino alla depilazione integrale, non bisogna dimenticare che si tratta comunque di un’area estremamente delicata e ricca di ghiandole e linfonodi.

È possibile ricorrere alle più disparate tecniche depilatorie. 
Volendo rivolgersi ad un professionista del settore è possibile sottoporsi al laser, particolarmente efficace sui peli pubici significativamente robusti e folti, o alla più classica ceretta (anche in versione araba e brasiliana).
Per soluzioni legate al fai da te, invece, il rasoio rappresenta la soluzione più rapida e meno costosa mentre ci sentiamo di sconsigliare l’impiego di saponi depilatori per non incorrere in potenziali effetti collaterali legati al contatto degli eccipienti chimici con le mucose intime.

Depilazione brasiliana

Con il termine di depilazione brasiliana si intende l’estirpazione integrali dei peli pubici oppure l’utilizzo della ceretta a strappo brasiliana.
La valutazione di radersi completamente le parti intime è puramente personale e deve essere una scelta consapevole.
Non bisogna dimenticare, infatti, che la tecnica è piuttosto dolorosa ed è necessario considerare che l’estirpazione totale dei peli elimina una barriera naturale che l’organismo ha predisposto nei confronti di agenti patogeni esterni.
Dal punto di vista estetico il risultato finale è legato al gusto personale mentre sono significativi i benefici in termine di maggior igiene soprattutto durante il periodo mestruale.

Per quel che riguarda, invece, la ceretta brasiliana, si tratta di una tecnica che prevede l’impiego di una resina densa che viene fusa a basse temperature, stesa con una spatola e rimossa con uno strappo fatto sollevando un lembo della cera solidificata e tirata con le dita.
Questa tecnica è meno dolorosa della ceretta tradizionale, più efficace poiché in grado di rimuovere i peli più corti e meno aggressiva per la salute della pelle e dei capillari.

Altri Articoli da leggere…

I più letti...

makeup

TINTE PER SOPRACCIGLIA

La colorazione delle sopracciglia è importante poiché mette in risalto lo sguardo, e nel contempo permette con un tempo di esposizione brevissimo di definire una

perizomi

perizomi

Il perizoma è considerato il capo femminile più sexy, utile da portare sotto i pantaloni stretti e praticamente invisibile. Le sue origini sono davvero molto